CRESCITA CULTURALE

A) PUBBLICA ISTRUZIONE

Diritto allo studio

  • Concedere in comodato d’uso gli strumenti didattici necessari.
  • Migliorare il servizio di refezione scolastica.
  • Migliorare il servizio di scuola bus.

Qualità dell’istruzione

  • Promuovere l’innovazione della scuola in senso tecnologico, digitale e multimediale.

Interazione con il sistema

  • Attivare la consulta per la scuola e l’educazione.
  • Collaborare con i servizi sociali e dell’impiego ai fini dell’orientamento e della riduzione della dispersione scolastica.

Università

  • Verificare l’attuale stato di economicità e funzionalità del Consorzio Universitario .

B) CULTURA

Gestione delle strutture

  • Pianificare la gestione delle strutture culturali (Biblioteca, Pinacoteca, Musei).

Identità culturale

  • Riscoprire la storia e l’identità di Modica e valorizzarne il patrimonio culturale materiale e immateriale.
  • Organizzare al riguardo settimane tematiche e concorsi culturali a premi per le scuole.

Interazione con il sistema

  • Interagire con i soggetti pubblici e privati coinvolti nel sistema culturale.
  • Attivare la consulta per la cultura.
  • Coordinare le varie attività.
  • Privilegiare le risorse artistiche locali.

Promozione della cultura

  • Organizzare spettacoli teatrali e cinematografici riservati agli studenti.
  • Concedere buoni cultura agli studenti meno abbienti.
  • Realizzare un sito internet in cui trovare tutte le informazioni.
  • Agevolare corsi ed eventi culturali, prevedendo tariffe ridotte o azzerate per l’uso delle strutture.

A) PUBBLICA ISTRUZIONE   

Garantire il diritto allo studio

  • Provvedere regolarmente alla manutenzione, all’arredo e al funzionamento degli edifici scolastici.
  • Concedere, in comodato d’uso o secondo tariffe differenziate in base alle fasce di reddito, i libri di testo, cartacei o digitali, e gli altri strumenti didattici eventualmente necessari.
  • Organizzare per tempo il servizio di refezione scolastica, anche negli istituti che attualmente ne sono privi, al fine di poter fare scuola a tempo pieno.
  • Migliorare il servizio di scuola bus.
  • Predisporre le necessarie modifiche urbanistiche e il progetto per la costruzione di un edificio scolastico, in modo da non farsi trovare impreparati appena dovessero rendersi disponibili dei fondi comunali o dovessero essere emanati al riguardo dei bandi regionali, nazionali o europei.

Elevare e uniformare il livello qualitativo dell’istruzione

  • Promuovere l’innovazione della scuola in senso tecnologico, digitale e multimediale.
  • Agevolare l’integrazione degli alunni extracomunitari e lo scambio interculturale.

Interagire con i soggetti coinvolti nel sistema scolastico

  • Attivare  la  consulta  per  la  scuola  e  l’educazione,  con  la  partecipazione  dei  dirigenti  scolastici  e  dei rappresentanti dei docenti e dei genitori.
  • Collaborare  con  i  servizi  sociali  e  per  l’impiego  al  fine  di  favorire  l’orientamento  e  combattere  la dispersione scolastica.

Rivedere la questione università.

  • Verificare l’attuale stato di economicità e funzionalità del Consorzio Universitario , in rapporto al numero degli studenti, al personale impiegato, alla forma giuridica della gestione e alle prospettive di mantenimento e sviluppo mediante l’avvio di nuovi corsi.

B) CULTURA

Pianificare la gestione delle strutture culturali (Biblioteca, Pinacoteca)

  • Provvedere regolarmente alla custodia, alla pulizia, alla manutenzione, all’arredo e al funzionamento delle strutture, direttamente o affidandone la gestione, laddove possibile e necessario, a soggetti privati, sulla base di convenzioni che ne stabiliscono i criteri d’uso e previa determinazione di criteri generali e obiettivi per l’individuazione dei soggetti affidatari.
  • Innovare le strutture in senso tecnologico, digitale e multimediale;
  • Riprogrammare i giorni e gli orari di apertura delle strutture, al fine di aprirle anche nei giorni festivi e nelle ore serali.

Riscoprire la storia e l’identità di Modica e valorizzarne il patrimonio culturale materiale e immateriale.

  • Organizzare al riguardo settimane tematiche e concorsi culturali a premi per le scuole.
  • Rendere fruibile alla cittadinanza il parco archeologico di San Giuseppe u Timpuni.
  • Progettare la realizzazione di un percorso turistico storico/culturale/naturalistico.
  • Riorganizzare le manifestazioni della Settimana Santa, soprattutto dal punto di vista degli orari, dei percorsi e del decoro, prevedendo l’installazione di appositi palchi e l’organizzazione di concerti delle bande musicali.

Interagire con i soggetti pubblici e privati coinvolti nel sistema culturale (Soprintendenza, Liceo Musicale, Istituto Musicale Vincenzo Bellini, istituzioni scolastiche, parrocchie, associazioni culturali, compagnie teatrali, scuole di danza, musica, lingue, teatro, pittura, scultura)

  • Attivare la consulta per la cultura.
  • Coordinare le varie attività al fine di evitare sovrapposizioni.
  • Privilegiare le risorse artistiche locali.

Promuovere la cultura, soprattutto tra i giovani

  • Organizzare spettacoli teatrali e cinematografici riservati agli studenti.
  • Concedere buoni cultura agli studenti meno abbienti per la partecipazione a corsi di danza, musica, lingue, teatro, pittura e scultura organizzati da associazioni culturali operanti sul territorio dotate di personale qualificato, prevedendo degli importi supplementari per i più dotati e meritevoli.
  • Realizzare, in collegamento al portale del Comune, un sito internet in cui trovare tutte le informazioni sulle strutture culturali (giorni e orari di apertura, biglietti di ingresso, tariffe, modalità di pagamento) e sulle attività che vi si svolgono (manifestazioni, eventi, corsi, convegni).