news

I Nostri Assessori Designati Elezioni Comune di Modica 2018

Nella scelta degli assessori abbiamo voluto privilegiare personalità dall’alta preparazione proprio perché riteniamo che Modica abbia bisogno di uomini e donne capaci di attuare il cambiamento, non di perseguire nelle scelte sbagliate di questi anni.

Con il recupero dei centri storici centinaia di piccole imprese edili torneranno a lavorare, molti giovani cittadini avranno finalmente una casa, tanti artigiani e commercianti potranno sviluppare le proprie attività e i turisti potranno visitare l’anima di Modica. È necessario rimettere mano anche al Piano Regolatore Generale, per armonizzare lo sviluppo sostenibile e migliorare la qualità della vita dei cittadini e la tutela dell’Ambiente, senza penalizzare l’economia.

È il momento di cambiare insieme, perché per Modica si può fare di più.

L’architetto Giuseppe Ippolito è l’assessore designato allo sviluppo economico e ai lavori pubblici.

Da sempre si occupa di fondi europei ed è una risorsa indispensabile per attrarre finanziamenti per la città.L’ho scelto perché è capace e concreto e saprà risollevare le sorti economiche della città con competenza e dedizione al programma che abbiamo presentato per la città
CV GIUSEPPE IPPOLITO M5S

Luca Barbarossa è il nostro assessore designato all’urbanistica.

Una esperienza di ben 7 piani regolatori. Con lui affronteremo il problema del rilancio del centro storico e della viabilità

CV-LUCA BARBAROSSA M5S

Alessia Russo è l’assessore designato ai Servizi sociali.

Grande esperienza nel recupero delle marginalità sociali, ma soprattutto grande sensibilità verso chi è rimasto indietro.

Con lei abbiamo intenzione di attuare quelle misure che ci permetteranno di sostenere i cittadini modicani per meglio affrontare la crisi economica.
Diritto alla casa, assegno civico, Libro bianco Anfass, più servizi per gli asili comunali e l’istituzione di una mensa, di una farmacia e molti altri interventi per l’inclusione e il sostegno alla comunità modicana.

CV-RUSSO-ALESSIA-M5S

Profilo facebook Alessia Russo

PROGRAMMA AMMINISTRATIVE 2018 MODICA


LA COMUNITÀ CHE CRESCE – RILANCIO DELL’ECONOMIA

PIÙ’ INVESTIMENTI UE – PRIVATI- ESTERI

La crescita economica è il fulcro del benessere privato e collettivo. Cogliere le opportunità a favore del territorio è la sfida che il Movimento vuole affrontare. Aumentare la qualità e il numero dei progetti; attrarre capitali privati promuovendo periodici incontri di presentazione della città; aprire la città a chi vuole investire, nel rispetto delle regole. Avviare il recupero del patrimonio edilizio e dare lavoro al comparto.

RISANAMENTO BILANCIO COMUNALE

In tutti i comuni in cui amministra, il M5S ha risollevato i bilanci migliorando i servizi al cittadino. A Modica si deve intervenire subito con il taglio alle spese inutili guardando al difficile momento economico e, soprattutto, rilanciando la città.

RECUPERO CENTRI STORICI E RURALI

Priorità del M5S, è il recupero dei centri storici e rurali modicani, rilanciando il settore edilizio e favorendo il ripopolamento dei quartieri abbandonati attraverso la rinascita economica e sociale.

RIDUZIONE TEMPI PAGAMENTO FORNITORI DEL COMUNE

Il Comune di Modica può ridurre sensibilmente i tempi di pagamento ai propri fornitori: tempi che oggi sono di circa 365 giorni, contro i quasi 5 di Ragusa. Si deve intervenire nella pianificazione delle azioni tese a risparmiare sui costi di gestione dei servizi, non sui fornitori.

SOSTEGNO AI COMMERCIANTI

I commercianti sono piegati dalla crisi: urgono misure importanti per sostenere le locazioni di chi è in difficoltà; promuovere iniziative culturali; favorire le piccole attività nella vita quotidiana. Urge soprattutto stabilire regole uguali per tutti come le chiusure festive, che permettano agli esercenti e ai dipendenti il meritato riposo dal lavoro.

POTENZIAMENTO OFFERTA ALLOGGI TURISTICI

L’offerta di alloggi, ad uso turistico, è in continua rincorsa rispetto al crescente flusso di viaggiatori che si presentano nella nostra città. E’ necessario favorire la nascita di alberghi, ostelli e b&b per accogliere meglio recuperando, ove possibile, immobili abbandonati o inutilizzati.

TUTELA AGRICOLTURA LOCALE

L’agricoltura va rilanciata attraverso diverse misure in difesa delle nostre produzioni. Il M5S è a fianco degli agricoltori nel Parlamento nazionale, europeo e siciliano. Il Comune si impegna a promuovere e supportare le imprese agricole in progetti per la realizzazione di una filiera della canapa industriale e farmaceutica. Questa pianta è utilizzata in centinaia di settori industriali e il nostro Paese importa la maggior parte della materia prima.

REGOLAMENTO DEHORS

Razionalizzazione e riduzione degli adempimenti burocratici per gli esercizi commerciali che occupano suolo pubblico. Regole semplici e uguali per tutti che renderanno Modica ancora più bella e gli esercenti più soddisfatti.

LA COMUNITÀ SOLIDALE

ASSEGNO CIVICO COMUNALE

Misura già in corso a Ragusa. Si tratta di sostenere le fasce a basso reddito della città, fornendo un assegno civico in cambio di alcune ore di lavoro. Si possono fornire servizi pubblici con più continuità e migliorare la qualità della vita dei cittadini.

ESENZIONE TRIBUTI ISEE INFERIORI A 6600 EURO

Una misura concreta a favore degli anziani e delle fasce sociali deboli. Chi ha un ISEE inferiore a 6600 euro, verrà esentato dal pagamento delle imposte comunali.

MENSA COMUNALE

Garantire l’erogazione di centinaia di pasti in situazioni ordinarie e straordinarie, ridurre i costi e migliorare la qualità del servizio utilizzando prodotti a km 0.

ASILI COMUNALI

L’obbiettivo è quello di garantire il diritto alla felicità e all’apprendimento per i cittadini più piccoli. Più sicurezza nei pressi degli asili, strumenti innovativi, stampanti 3D, strumenti musicali. Vogliamo che i modicani, sin da piccoli, sviluppino le loro attitudini in ambienti stimolanti, salubri e senza rischi.

CENTRI SOCIALI PER LA TERZA ETA’

Rendere gli anziani protagonisti della comunità, in luoghi ospitali e pieni di iniziative a cui possano partecipare. Favorire iniziative di incontro tra la terza età e i più piccoli, per migliorare l’inclusione sociale e la cultura.

BARATTO AMMINISTRATIVO

Garantire nuove risorse all’ente e offrire forme di pagamento alternative a chi non può pagare, come servizi di apertura dei parchi, dei musei, delle chiese o piccoli lavori di manutenzione.

ATTUAZIONE LIBRO BIANCO SULLA DISABILITA’

Promosso dall’associazione Anfass locale è attualmente la migliore analisi di azioni di sistema per l’inclusione lavorativa, l’eliminazione delle barriere architettoniche, il turismo inclusivo, la condivisione di percorsi tra ente pubblico e associazioni per introdurre pratiche innovative e processi amministrativi snelli e trasparenti.

FARMACIA COMUNALE

Presente in molte città, favorisce acquisto di medicine a prezzi calmierati per i meno abbienti. Un servizio indispensabile da istituire.

POTENZIAMENTO POLITICHE ABITATIVE

Recuperare il patrimonio esistente e affrontare il disagio abitativo, accentuato dalla crisi economica è una priorità per l’amministrazione. Bisogna tenere conto del mutato contesto lavorativo e attuare azioni che vanno dall’autorecupero degli immobili abbandonati al social-housing, fino al potenziamento dell’edilizia popolare.

COPERTURE LA SOCIETA’SOLIDALE

LA COMUNITÀ VISITATA

PIU’ CENTOMILA PRESENZE L’ANNO

L’obiettivo è ambizioso: aumentare di 100 mila le presenze turistiche annue verso Modica e destagionalizzare i flussi. Con una cosciente pianificazione e valorizzazione delle nostre enormi ricchezze, il Turismo diventa una grande opportunità per la città.

RETE MUSEALE E MONUMENTALE

Predisporre una rete dei musei e dei monumenti modicani, per offrire ai turisti le opere d’arte del territorio fruibili tutto l’anno, che combinate con le nostre bellezze naturalistiche e i sapori della nostra cucina rappresentano la carta vincente per attrarre turisti e prendere consapevolezza della storia della nostra comunità.

CENTRO UNICO PRENOTAZIONE TURISTICA

Un centro di prenotazione turistica che razionalizza gli adempimenti dei locatari e riduce i costi per turisti.

PROMOZIONE FRAZIONI MARINE E RURALI

Un insieme di misure, alcune attuabili immediatamente e a costo zero, necessarie a rilanciare le frazioni marine e rurali.

TURISMO SPORTIVO E NATURALISTICO

Modica eccelle nello sport: dalla scherma al pugilato, la nostra città ha visto nascere grandi campioni. E’ necessario guardare allo sport non solo come forma di attività sociale, ma anche come volano della promozione turistica. Dal punto di vista naturalistico vanno promosse tutte le nostre ricchezze, a partire da Cava d’Ispica e dai percorsi naturalistici che devono essere attrezzati a ricevere turisti e cittadini.

coperture per rilancio economico turismo e cultura

LA COMUNITÀ ACCESSIBILE

CARTA DEI TRASPORTI

Promozione di una carta dei trasporti della città di Modica che contenga orari dei trasporti, luoghi da visitare, gli itinerari e la possibilità di prenotare servizi destinati ai turisti.

PERCORSI CICLABILI

I percorsi ciclabili mancano del tutto a Modica, così come mancano i marciapiedi. Risultato? La città non permette ai propri abitanti di spostarsi a piedi. Un problema che colpisce sopratutto le fasce più deboli della popolazione, disabili in carrozzina, anziani e chi vuole praticare sport o spostarsi in bici. L’ Amministrazione a 5 stelle promuove la creazione di piste ciclabili e percorsi pedonali su tutto il territorio, compatibilmente al flusso del traffico veicolare.

PARCHEGGI DI INTERSCAMBIO

creazione di nuovi parcheggi di interscambio per ridurre i costi di spostamento dei cittadini, ridurre il traffico e migliorare la qualità della vita.

MOBILITA’ INTELLIGENTE

Integrare la mobilità fisica con il web, promuovere forme di trasporto flessibile e adeguato alle esigenze dei cittadini, utilizzare strumenti domotici per la regolazione del traffico e dell’illuminazione stradale.

CAR E BIKE SHARING

Promuovere servizi di condivisione delle auto e delle bici, sia ad uso turistico che come integrazione della mobilità pubblica.

PIANO STRAORDINARIO STRADE SICURE

Le nostre strade sono devastate da anni di mancata manutenzione. Questo provoca continui incidenti, soprattutto in alcune aree. E’ necessario pianificare interventi straordinari di messa in sicurezza delle strade.

POTENZIAMENTO TRASPORTO PUBBLICO

Il trasporto pubblico va potenziato a partire da quello comunale, come il servizio di trasporto scolastico. E’ necessario rivedere la convenzione con AST per il trasporto pubblico e aprire ai privati per integrare il servizio.

COPERTURE CENTRO STORICO

LA COMUNITÀ CONDIVISA

SPAZI CO-WORKING

Promozione di spazi di co-working attraverso il recupero di immobili comunali o convenzioni con privati.

PIÙ’ SERVIZI PER LO SPORT

Affidamento di alcuni spazi a società sportive, manutenzione delle strutture sportive nei vari quartieri, convenzioni con le scuole per l’uso pomeridiano delle palestre, censimento delle strutture sportive e messa in rete, creazione della consulta dello sport.

PIÙ SERVIZI NEI CENTRI STORICI E RURALI

Servizi di illuminazione e video sorveglianza, manutenzione rete idrica e viaria, creazione di spazi pubblici come piazze e parcheggi.

RETE PARCHI PUBBLICI

Messa in rete dei parchi pubblici per la creazione di un’infrastruttura verde che attraversi tutta la città. Manutenzione e affidamento, a privati, di servizi nei parchi; ampliamento e abbellimento dei parchi esistenti.

FONTANE PUBBLICHE IN TUTTA LA CITTÀ

Acqua come bene fondamentale e fruibile. E’ necessario ripristinare le fontanelle esistenti nei quartieri modicani e crearne di nuove nelle zone non servite, in prossimità dei parchi, delle aree pedonali e delle zone di passeggio.

CASE DELL’ACQUA

Ridurre il consumo di plastica offrendo ai cittadini punti di approvvigionamento dell’acqua potabile.

COPERTURE LA COMUNITA’CONDIVISA

LA COMUNITÀ SICURA

POTENZIAMENTO DISPOSITIVI SICUREZZA

Installazione telecamere e illuminazione intelligente nelle aree non coperte.

PIÙ MEZZI PER LA POLIZIA MUNICIPALE

Più veicoli e strumenti di controllo alla polizia municipale per migliorare i servizi di sicurezza.

PIÙ MEZZI ALLA PROTEZIONE CIVILE

Più strumenti alla protezione civile per aumentarne l’efficienza in caso di necessità.

VIDEO SORVEGLIANZA TERRESTRE E AEREA

Video sorveglianza delle aree a rischio, utilizzo di droni per il monitoraggio delle aree più difficoltose, come i quartieri storici e le frazioni.

COPERTURE LA COMUNITA’ SICURA

LA COMUNITÀ SINERGICA

POTENZIAMENTO VIABILITÀ TRA COMUNI, PORTI E AEROPORTO DI COMISO

I comuni iblei devono puntare a migliorare la viabilità tra le città e i porti e gli aeroporti attraverso l’istituzione di servizi di trasporto pubblici e privati per turisti, pendolari.

DIFESA E POTENZIAMENTO BENI E SERVIZI PUBBLICI

I servizi pubblici devono essere efficienti e per questo è necessario difendere il ruolo del pubblico che garantisce l’accesso a tutti i cittadini e potenziare i servizi per offrire sempre più opportunità.

TUTELA AGRICOLTURA E ALLEVAMENTO E DEI SAPORI DEL TERRITORIO

La battaglia per la tutela dei nostri sapori e delle nostre produzione deve essere un obiettivo comune a tutte le amministrazioni, soprattutto per fare fronte comune nei tavoli istituzionali e impedire la svendita e il fallimento della nostra produzione agricola.

COPERTURE LA COMUNITA’ SINERGICA

M5S, meno rifiuti e più lavoro: approvato il recupero del plasmix

Un’altra bella vittoria del MoVimento 5 Stelle: l’approvazione in manovra dell’emendamento, a prima firma Stefano Vignaroli, che di fatto rende realtà il recupero del plasmix in Italia e che sarà una svolta sia dal punto di vista ambientale che economico.

Da oggi le aziende che compreranno o useranno prodotti realizzati con materiali derivanti da plastiche miste e cdr -che così non saranno portate a incenerimento-, avranno un credito d’imposta del 36% delle spese sostenute.
Fino ad ora, l’incenerimento ha assorbito milioni di euro di incentivi, mentre il recupero della materia no. Questo ha comportato che, su 5 milioni di plastiche immesse in un anno, solo 350 mila tonnellate vengano recuperate come materia.

L’approvazione di questo provvedimento è un primo fondamentale passo per avviare una filiera economica che ha tutti i numeri per essere un asse portante delle politiche economiche green dei prossimi anni. E’ stato creato un fondo ad hoc per questo, da un milione di euro per gli anni fino al 2020. Avremmo ovviamento preferito tutti un fondo più cospicuo, ma è comunque un primo passo. Adesso tutto il M5S si impegnerà affinchè i decreti attuativi siano emanati prima possibile.

Berlusconi copia il reddito di cittadinanza…dopo averlo ostacolato per anni

Come una fotocopiatrice impazzita Berlusconi copia il reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle.

Questo avviene dopo che in questi anni Forza Italia insieme al Pd ha ostacolato in ogni modo , al Senato e alla Camera la nostra proposta.

Una proposta dal costo certificato dall’Istat di 14,9 miliardi, che prevede un reddito minimo di 780 euro a chi vive sotto la soglia di povertà. Il sostegno, per chi è in in età lavorativa, è vincolato alla formazione professionale ed alla ricerca di un posto di lavoro. Sono anche previsti sgravi fiscali per i giovani assunti.

Una proposta, quella del Movimento 5 Stelle, che prevede anche la riforma dei centri per l’impiego pubblici.

Forza Italia ha sempre votato contro agli emendamenti del Movimento 5 Stelle per introdurre questa misura ed ha sempre detto ‘no’ alle nostre mozioni per calendarizzare la legge.

A Berlusconi che copia diciamo: aspettiamo di vedere come voteranno i parlamentari di Forza Italia (lui non può essere eletto è un condannato!) nella prossima legislatura.
Vedremo come voteranno sulla proposta di legge di reddito di cittadinanza del Movimento 5 Stelle….

Berlusconi per cercare di nascondere il fatto che stava goffamente copiando il Movimento 5 Stelle, ha utilizzato il termine “reddito di dignità”.

Gli è andata male una seconda volta.

C’è infatti un secondo abuso da parte di Berlusconi. La parola ‘Reddito di dignità’ è il nome della campagna promossa da Libera-Gruppo Abele per il reddito minimo/di cittadinanza, alla quale il Movimento 5 Stelle ha aderito mentre non c’è mai stata nessuna adesione da parte di Forza Italia.

Se il condannato per frode fiscale Berlusconi vuole fare una cosa dignitosa la smetta di prendere in giro gli italiani.

Marina di Modica valore aggiunto per il turismo locale

Per marina di Modica si può fare di più

 

Parte da Marina di Modica l’impresa dei 5 stelle per la conquista del Comune alle prossime elezioni del 10 giugno 2018.
Ieri si è svolto un Gazebo del M5S in cui sono state illustrate le proposte per la frazione marinara.
La destagionalizzazione dei flussi turistici deve andare oltre i tre mesi estivi. Per questo sono state studiate dai 5 stelle, sentiti gli operatori del settore e gli abitanti, alcune proposte per allungare la stagione estiva.
Tra queste la creazione di un ufficio turistico nei locali dell’ex piscina e un lavoro sinergico con l’arena adiacente, per la promozione di due grandi eventi culturali l’anno che portino beneficio agli operatori economici. Restyling di Piazza Mediterrano, creazione di nuovi parcheggi adeguati a sostenere i picchi di affluenza estivi collegati con navette al centro della frazione.
Ci sono anche impegni relativamente al “Moletto” attualmente inagibile, per sostenere i cittadini amanti del mare che possiedono piccole imbarcazioni o praticano sport marini.
E’ prevista la pulizia e dei 5 km di costa che garantiranno la creazione di un percorso naturalistico immerso nella macchia mediterranea dal Maganuco fino ai confini amministrativi nei pressi del Pisciotto. Particolare attenzione alla sicurezza dei cittadini e delle abitazioni, spesso oggetto di furti e vandalismi, mentre sul piano della protezione dell’ambiente verranno implementati i controlli da parte degli organi preposti.
L’amminstrazione a 5 stelle interverrà anche sulla manutenzione straordinaria delle reti idriche e aumenterà i controlli sugli sversamenti di liquami nella costa.
Infine verrà promossa la creazione di un portale di prenotazione on line per i turisti, per favorire vacanze tutto l’anno nella frazione marinara.
Un piano, quello del M5S volto a promuovere più servizi per turisti e residenti e rendere Marina il fiore all’occhiello del turismo della Contea.

Carlo Cartier designato candidato sindaco dall’assemblea del laboratorio 5 stelle di Modica.

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso
Carlo Cartier designato candidato sindaco dall’assemblea del laboratorio 5 stelle di Modica.

Sarà Carlo Cartier, attore e attuale direttore artistico a titolo gratuito del Teatro Garibaldi, il candidato sindaco proposto da laboratorio dei 5 stelle di Modica.
La sua candidatura è ora al vaglio del M5S nazionale per il nulla osta e verrà ufficializzata a breve con una conferenza stampa.
Il Laboratorio 5 stelle con Cartier vuole mettere al centro dell’azione amministrativa le opportunità di sviluppo turistico/ culturale attraverso la pianificazione, la concertazione con le categorie e la promozione degli eventi, con particolare attenzione alle opere strutturali necessarie al territorio per cogliere appieno le mille sfumature di questo fenomeno che crea benessere economico e sociale.
Cartier ha espresso particolare apprensione verso tutti i cittadini che faticano ad arrivare alla fine del mese, verso chi perde la casa o il lavoro anche in età avanzata. Ci sono anche troppe piccole imprese, tirate su con il sudore di anni di lavoro, che oggi sono in difficoltà.
A loro il Comune deve venire incontro, agendo in maniera decisa per tutelare imprese e cittadini dalla crisi economica. Nessuno deve rimanere indietro è uno dei punti saldi del M5S, per questo è necessario farsi portavoce verso le altre istituzioni dei bisogni e delle aspirazioni dei cittadini, in sinergia con gli altri comuni iblei.
Modica deve tornare a contare nella politica regionale e nazionale, condizione senza la quale ogni sforzo viene vanificato come dimostrano la chiusura del Tribunale e del Carcere e gli attacchi all’ospedale Maggiore, mentre i servizi pubblici rischiano di essere ulteriormente privatizzati a vantaggio di pochi e a scapito dei cittadini.
Modica ha enormi potenzialità che vanno opportunamente valorizzate, per tornare ad essere la città di riferimento culturale ed economico della Sicilia Orientale.

La Sicilia vede solo Stelle: 28 a 0

I dati definitivi dei collegi plurinominali devono ancora arrivare, una cosa però è certa: in Sicilia il Movimento 5 Stelle conquista 28 seggi uninominali su 28. Un’apoteosi (come direbbe Alessandro Di Battista). Un vero e proprio cappotto!

La Sicilia ha sempre dimostrato di essere pronta al cambiamento, un cambiamento mancato (per poco) a novembre per colpa degli impresentabili e dei loro voti inquinati, e che oggi – con quasi il 50% di preferenze al M5S – ha avuto la sua rivincita.

Adesso i siciliani possono contare su un esercito a 5 stelle pronto a rappresentare al meglio, e come mai prima, la nostra amata Sicilia.

 

Votazione Rousseau 2018

Domani martedì 16 gennaio e mercoledì 17 gennaio dalle ore 10 alle ore 21 si terranno le consultazioni online su Rousseau per le parlamentarie del MoVimento 5 Stelle.

Nel caso si creasse, per la grande partecipazione, l’effetto di coda virtuale ai seggi nelle ultime ore che potrebbe causare difficoltà ad accedere al sito, la scadenza sarà prorogata e sarà possibile votare fino alle 14 di giovedì 18 gennaio. In ogni caso si suggerisce di non aspettare all’ultimo per votare.

Ogni iscritto potrà esprimere tre preferenze per i candidati nel proprio collegio plurinominale alla Camera e tre preferenze per quelli nel proprio collegio plurinominale al Senato. Possono partecipare alle votazioni tutti gli iscritti alla nuova Associazione MoVimento 5 Stelle con documento certificato.

Gli iscritti da questo momento in poi non potranno più fare modifiche al profilo fino alla fine delle votazioni. Non verranno certificati ulteriori documenti per nuove iscrizioni.

Buona partecipazione a tutti!

http://www.movimento5stelle.it/index.html

Rifiuti, così abbiamo normalizzato Roma dopo anni di disastri

di Pinuccia Montanari, Assessore all’Ambiente di Roma

A Roma il sistema di raccolta ha tenuto, pur di fronte all’impennata di produzione dei rifiuti del periodo natalizio. Siamo intervenuti riportando le situazioni di criticità alla normalità. Le polemiche non ci interessano e soprattutto non interessano ai cittadini.

Le dichiarazioni di politici e rappresentanti delle istituzioni, del tipo “Abbiamo salvato Roma invasa dai rifiuti”, fanno sorridere perché sono una sorta di autoaccusa. Coloro che oggi puntano il dito hanno delle gravi responsabilità per la situazione impiantistica di Roma. Noi stiamo lavorando in silenzio ed abbiamo invertito la rotta. Sono pronti tre progetti, per le cui aree abbiamo avviato l’iter.

Confidiamo di depositare in Regione tutto entro gennaio 2018.

Stiamo dando in Ama risposte strutturali per rilanciare l’azienda.

Pizzarotti ha dichiarato che in 6 anni ha raggiunto l’80% di raccolta differenziata in una città che è grande soltanto come uno dei 15 Municipi di Roma. Noi porteremo la raccolta differenziata porta a porta a 490.000 abitanti nei prossimi tre mesi e arriveremo nel corso del 2018 a 1,2 ,milioni di cittadini. Il primo test con il quale ci siamo misurati, il porta a porta nel quartiere ebraico, ha portato ottimi risultati: l’85% di raccolta differenziata e nessun rifiuto a terra. E stiamo procedendo in quella direzione. Quindi le accuse di inefficienza le rispediamo al mittente.

In questa necessaria fase di transizione speriamo finisca l’era dei presunti ricatti o delle pressioni indebite. Nel rispetto della normativa abbiamo attivato tutte le azioni necessarie a mantenere in sicurezza Roma, a partire dall’accordo con diverse regioni nel rispetto dei principi di prossimità ed economicità come vuole la legge. L’Emilia Romagna è rientrata in un profilo di misura cautelativa. E di certo la sottoscritta non ha mai contattato aziende, tanto meno in Emilia Romagna perché non rientra nei miei compiti istituzionali, come invece falsamente ha dichiarato qualcuno.

In pochi mesi stiamo recuperando anni persi, decenni di ritardi. La vera risposta ai problemi di Roma sta nella programmazione che stiamo attuando sia per quanto riguarda la raccolta che l’impiantistica. Sulla raccolta stiamo procedendo a tambur battente, sull’impiantistica anche.

SOSTIENI IL RALLY PER ANDARE AL GOVERNO CON UNA DONAZIONE:

scopriprogramma.jpg

Chi paga meno tasse alzi la mano

Dopo anni di profondo rosso, ora il dato sul Pil torna soltanto a galleggiare, lasciando l’Italia tra i fanalini di coda e a un punto circa di distanza dalla crescita media Ue. Ma tanto basta alle fanfare della propaganda di governo per sbandierare un dato che in realtà è un’illusione ottica: il calo della pressione fiscale.

E’ falso dire che le tasse diminuiscono quando le si osserva in rapporto al Pil ed è solo quest’ultimo che sale. In realtà, i numeri assoluti dicono tutt’altro. Le entrate tributarie del 2016, al netto del gettito della voluntary disclosure, sono aumentate del 2,4% rispetto al 2015 e complessivamente hanno superato i 451 miliardi. Nel 2014, invece, il dato era fermo ad appena 419 miliardi, oltre 30 miliardi in meno. I telegiornali possono continuare a fare tutta la propaganda che vogliono, ma i cittadini conoscono la verità sulla loro pelle.

D’altronde, chiedete a un italiano medio se ha la percezione di pagare meno tasse e vedrete cosa vi risponderà. Anche perché il giochino, pesante e squallido, fatto dai governi negli ultimi anni è stato quello di diminuire o tener ferma la tassazione centrale per poi scaricarne le conseguenze sugli enti locali, tramite tagli ai trasferimenti. Così poi i comuni o gli enti di area vasta hanno dovuto alzare le imposte locali, le tariffe o tagliare i servizi essenziali per far quadrare i conti. Con ricadute gravissime, come al solito, per i cittadini.

Un dato? I soli sindaci tra il 2008 e il 2013 hanno avuto una riduzione di risorse per 17 miliardi di euro. Un massacro. Con il MoVimento 5 Stelle al governo niente più trucchi statistici. Soltanto un fisco più semplice e più equo.

Leggi e commenta il post su www.beppegrillo.it

Tutti i diritti sono degli autori indicati alla fonte: Il Blog delle stelle : http://www.ilblogdellestelle.it/2018/01/chi_paga_meno_tasse_alzi_la_mano.html